Postagens

W LA BEFANA

Imagem
«La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte con le toppe alla sottana viva viva la Befana!»
La Befana è una donna molto anziana che vola su una logora scopa, per fare visita ai bambini nella notte tra il 5 e il 6 gennaio e riempire le calze lasciate da essi, appositamente appese sul camino o vicino a una finestra; generalmente, i bambini che durante l'anno si sono comportati bene riceveranno dolci, caramelle, frutta secca o piccoli giocattoli. Al contrario, coloro che si sono comportati male troveranno le calze riempite con del carbone o dell'aglio.
Gli antichi Romani durante la dodicesima notte dopo il solstizio invernale celebravano la morte e la rinascita della natura attraverso Madre Natura. Essi credevano che in queste dodici notti (il cui numero avrebbe rappresentato sia i dodici mesi dell'innovativo calendario romano nel suo passaggio da prettamente lunare a lunisolare, ma probabilmente associati anche ad altri numeri e simboli mitologici) delle figure femminili…

1 MAGGIO

Imagem
Il 1 Maggio nasce come momento di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche, né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi, per migliorare la propria condizione.
"Otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire" fu la parola d'ordine, coniata in Australia nel 1855, e condivisa da gran parte del movimento sindacale organizzato del primo Novecento. Si aprì così la strada a rivendicazioni generali e alla ricerca di un giorno, il primo Maggio, appunto, in cui tutti i lavoratori potessero incontrarsi per esercitare una forma di lotta e per affermare la propria autonomia e indipendenza.

La sua origine risale a una manifestazione organizzata a New York il 5 settembre 1882 dai Knights of Labor (Ordine dei Cavalieri del Lavoro), un'associazione fondata nel 1869. Due anni dopo, nel 1884, in un'analoga manifestazione i Knights of Labor approvarono una risoluzione affinché l'evento avesse una cadenza an…

GAM GAM

Imagem
Gam-Gam-Gam Ki Elekh Be-Beghe Tzalmavet Lo-Lo-Lo Ira Ra Ki Atta Immadì Ki Atta Immadì
Šivtekhà umišantekhà Hema-Hema yenahmuni  Hema-Hema yenahmuni 

Anche se andassi nella valle oscura non temerei alcun male, perché Tu sei sempre con me;
Perché Tu sei il mio bastone, il mio supporto, Con Te io mi sento tranquillo.


Gam Gam è una canzone scritta da Elie Botbol che riprende il quarto versetto del testo ebraico del Salmo 23.
Una lunga tradizione attribuisce la paternità del salmo a re Davide, in quanto anche nella Bibbia si afferma che egli stesso, da giovane, sia stato un pastore. Nel Salmo 23, Davide dimostra di “conoscere” Dio, Egli è fonte di coraggio e conforto anche nei momenti più bui dell’ esistenza (Anche se andassi nella valle oscura), ma colui che lo ha scelto come proprio “supporto”,non ha nessun timore (Tu sei il mio bastone, il mio supporto), sa che Dio infonderà coraggio (non temerei nessun male) proprio perché la Sua presenza è costante, e infonde serenità d’animo (perché Tu sei sempre…

IL GRINCH che c'è in noi

Imagem
Ma certo che sono accecanti. E il punto è proprio questo no? Si è trattato soltanto e sempre di questo: i regali. Regali, regali, regali, regali, regali! Volete sapere che fine fanno i vostri regali? Arrivano tutti da me, su all'immondezzaio. Lo capite che voglio dire? Nella vostra spazzatura! Mi ci potrei impiccare con tutte le brutte cravatte che ho trovato nel pattume! L'avidità... la vostra avidità, infinita! Voglio le mazze da golf, voglio i diamanti, voglio un pony per cavalcarlo due volte, annoiarmi e poi venderlo per farci la colla! Sentite, io non voglio creare problemi, ma tutto l'intero periodo delle feste è stupido, stupido, stupido."
Il Grinch è un film del 2000 diretto da Ron Howard tratto dall'omonimo libro del Dr. Seuss. È il secondo adattamento del libro dopo lo special televisivo Il Grinch e la favola di Natale!, nonché il primo lungometraggio basato su un libro del Dr. Seuss. Il film ha avuto recensioni miste da parte della critica, ma fu un successo comme…

ALEGRIA

Imagem
Alegria Come un lampo di vita Alegria Come un pazzo gridare Alegria Del delittuoso grido Bella ruggente pena, Seren Come la rabbia di amar Alegria Come un assalto di gioia Alegria I see a spark of life shining Alegria I hear a young minstrel sing Alegria Beautiful roaring scream Of joy and sorrow, So extreme There is a love in me raging Alegria A joyous, Magical feeling Alegria Come un lampo di vita Alegria Come un pazzo gridare Alegria Del delittuoso grido Bella ruggente pena, Seren Come la rabbia di amar Alegria Come un assalto di gioia Del delittuoso grido Bella ruggente pena, Seren Come la rabbia di amar Alegria Come un assalto di gioia Alegria Como la luz de la vida Alegria Como un payaso que grita Alegria Del estupendo grito De la tristeza loca Serena Como la rabia de amar Alegria Como un asalto de felicidad Del estupendo grito De la tristeza loca Serena Como la rabia de amar Alegria Como un asalto de felicidad There is a love in me raging Alegria A joyous, Magical feeling

Alegría è uno spettacolo del Cirque du Soleil, rappresentato dal …

IL PERDONO DI ASSISI

Imagem
Il Perdono d'Assisi è un'indulgenza plenaria che, nella Chiesa cattolica, può essere ottenuta dai propri fedeli dal mezzogiorno del 1º agosto alla mezzanotte del 2 agosto di ogni anno; venne concessa nel 1216 da papa Onorio III a tutti i fedeli, su richiesta di san Francesco d'Assisi. Il Diploma di Teobaldo, talora indicato anche con il nome di "Canone teobaldino", è il principale documento storico relativo alla concessione di tale indulgenza: fu redatto dal frate minore e vescovo di Assisi Teobaldo (donde il nome) ed emanato dalla curia vescovile assisiate il 10 agosto 1310.

Secondo il Manuale delle indulgenze della Chiesa cattolica, per ottenere l'indulgenza plenaria un fedele, completamente distaccato dal peccato anche veniale, deve:

confessarsi, per ottenere il perdono dei peccati;
fare la comunione eucaristica, per essere spiritualmente unito a Cristo;
pregare secondo le intenzioni del Papa, per rafforzare il legame con la Chiesa, recitando almeno Padre…

TRADIZIONI POLACCHE

Imagem
La storia culturale della Polonia può essere fatta risalire al Medioevo. Nella sua interezza, essa può essere divisa nei seguenti periodi storici, filosofici ed artistici: Medioevo (dalla fine del X alla fine del XV secolo), Rinascimento (dalla fine del XV alla fine del XVI secolo), Barocco (dalla fine del XVI alla metà del XVIII secolo), Illuminismo (seconda metà del XVIII secolo), Romanticismo (dal 1820 circa fino alla repressione della Rivolta di Gennaio del 1863 contro l'Impero russo), Positivismo (durato fino alla svolta del XX secolo), Giovane Polonia (tra il 1890 e il 1918), Periodo interbellico (1918–1939), Seconda guerra mondiale (1939–1945), Repubblica Popolare di Polonia (fino all'Autunno delle Nazioni del 1989) e Moderno.

Il polacco è una lingua del sottogruppo lechitico delle lingue slave occidentali, usate in tutta la Polonia (essendo la lingua ufficiale di quel paese) e dalle minoranze polacche in altri paesi. Il suo paradigma scritto è l'alfabeto polacco, …