ALEGRIA



Alegria
Come un lampo di vita
Alegria
Come un pazzo gridare
Alegria
Del delittuoso grido
Bella ruggente pena,
Seren
Come la rabbia di amar
Alegria
Come un assalto di gioia
Alegria
I see a spark of life shining
Alegria
I hear a young minstrel sing
Alegria
Beautiful roaring scream
Of joy and sorrow,
So extreme
There is a love in me raging
Alegria
A joyous,
Magical feeling
Alegria
Come un lampo di vita
Alegria
Come un pazzo gridare
Alegria
Del delittuoso grido
Bella ruggente pena,
Seren
Come la rabbia di amar
Alegria
Come un assalto di gioia
Del delittuoso grido
Bella ruggente pena,
Seren
Come la rabbia di amar
Alegria
Come un assalto di gioia
Alegria
Como la luz de la vida
Alegria
Como un payaso que grita
Alegria
Del estupendo grito
De la tristeza loca
Serena
Como la rabia de amar
Alegria
Como un asalto de felicidad
Del estupendo grito
De la tristeza loca
Serena
Como la rabia de amar
Alegria
Como un asalto de felicidad
There is a love in me raging
Alegria
A joyous,
Magical feeling


Alegría è uno spettacolo del Cirque du Soleil, rappresentato dal 1994 al 2013.

Nacque nel 1994 per festeggiare il decimo anniversario della fondazione del Cirque du Soleil da parte di Guy Laliberté, Gilles Ste-Croix e Daniel Gauthier (che lo ha poi lasciato nel 2001).

Nel 2004 lo spettacolo è stato rappresentato in Italia (tra l'altro, Cirque du Soleil era presente alle cerimonie delle Olimpiadi Invernali di Torino). Nel 2007 è stato portato in Inghilterra, Spagna e Francia.

Il 29 dicembre 2013, dopo quasi venti anni e oltre 5.000 rappresentazioni si è tenuto lo show finale ad Anversa.

Non vi sono spiegazioni chiare e certe sul significato della rappresentazione all'interno dello spettacolo, dal momento che i personaggi non parlano. Il suo intento è raffigurare il potere ed il suo trasformarsi con il trascorrere del tempo, in modo simile al passaggio dalla giovinezza alla vecchiaia dell'uomo.



Si svolge sotto un grande tendone (il bianco, maestoso, Grand Chapiteau), capace di accogliere 2500 spettatori. La musica è rigorosamente eseguita dal vivo e tocca vari generi. I costumi sono molto elaborati: non si rinuncia ad impreziosire nemmeno quelli più ridotti, che non devono intralciare i movimenti durante le esibizioni.

Alegria,  è un’ode barocca all’energia e alla potenza, e mentre gli artisti si esibiscono nei loro fantastici numeri, l’invito è a riscoprire il magico sentimento della fiducia.

Alegría, vocabolo spagnolo che significa “gioia, gaiezza, giubilo” è una produzione spettacolare che evoca i tempi in cui l’elemento fantastico e quello magico erano parte integrante della vita quotidiana delle persone – un tempo in cui l’universo dell’uomo era costituito dalla famiglia, dal villaggio, oltre i quali vi era l’ignoto, immenso ed oscuro. Alegría è un carnevale, un omaggio alle famiglie circensi che fino a non molto tempo fa attraversavano ancora, in un viaggio itinerante, tutta l’Europa.

La scenografia di Alegría è monumentale; è una struttura monolitica dalle forme indefinite che dà l’impressione di grande forza e potenza. E’ una struttura immensa, possente nella sua connotazione ma leggera nella sua esecuzione.

I giochi di luce creano un’atmosfera nostalgica che ricorda quella di una sala da ballo del XVII secolo. I toni autunnali conferiscono allo spettacolo una luminosa oscurità.

I costumi sontuosi, riccamente decorati, dei pesonaggi che rappresentano il Vecchio Ordine sono confezionati con materiali variopinti minuziosamente ricamati e decorati a mano con nastri, piume e paillettes, ed evocano gli sgargianti costumi indossati alla corte di Versailles. I costumi per il gruppo del Bronx e delle Ninfe, i personaggi che rappresentano il Nuovo Ordine, sono confezionati, invece, con materiali più leggeri, prevalentemente sintetici, ad enfatizzare l’agilità dei corpi di questi personaggi che assumono il controllo sul futuro dell’uomo.


Le musiche piene di brio e allo stesso tempo cariche di pathos spaziano dal jazz, al pop al tango alla musica klezmer. La band con i suoi strumenti acustici, tra i quali persino una fisarmonica – da sempre l’emblema della voce della strada, evoca il canto dei menestrelli che girovagavano di città in città raccontando storie e leggende.




Abbiamo creato un SITO
per Leggere Le Imago
Poni una Domanda
e Premi il Bottone il
Sito Scegliera' una Risposta a Random
Tra le Carte che Compongono il Mazzo
BUON DIVERTIMENTO
gratis

PER TABLET E PC

LE IMAGO
.

 ANCHE

PER CELLULARE


NON SI SCARICA NIENTE
TUTTO GRATIS


DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA

FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.

.

Comentários

Postagens mais visitadas deste blog

IL GIOCO DELLA CAVALLINA

LA MADONNA DEL PETROLIO

ABITI TIPICI INDIANI