Postagens

Mostrando postagens de Agosto, 2016

VA PENSIERO

Imagem
Va, pensiero, sull'ali dorate;
Va, ti posa sui clivi, sui colli, Ove olezzano tepide e molli L'aure dolci del suolo natal! Del Giordano le rive saluta,
Di Sïonne le torri atterrate... Oh mia patria sì bella e perduta! Oh membranza sì cara e fatal! Arpa d'or dei fatidici vati,
Perché muta dal salice pendi? Le memorie nel petto raccendi, Ci favella del tempo che fu! O simile di Solima ai fati
Traggi un suono di crudo lamento, O t'ispiri il Signore un concento Che ne infonda al patire virtù! (×4 volte)
Nabucco è una celebre opera di Giuseppe Verdi. E’ stata presentata, per la prima volta, al Teatro alla Scala di Milano, il 9 marzo 1842.
Quest’opera parla della prigionia degli ebrei e della loro oppressione, ma questa oppressione era la stessa che Verdi vedeva per gli italiani prima dell’unificazione.

Gli Ebrei a Gerusalemme si lamentano per il loro destino perché sono stati sconfitti da Nabucco, il re di Babilonia.
Zaccaria è pontenfice di Gerusalemme e cerca di sollevare l’umore degli …

I GIOCHI OLIMPICI

Imagem
I primi giochi olimpici si svolsero nel 776 a.C. ad Olimpia, in Grecia. All'inizio era essenzialmente una manifestazione locale e veniva disputata unicamente un'antica gara di corsa. Successivamente si aggiunsero altri sport e i Giochi arrivarono a comprendere corsa, pugilato, lotta e pentathlon. Da quel momento in poi, i Giochi divennero lentamente sempre più importanti in tutta la Grecia antica, raggiungendo l'apice nel VI secolo a.C. e nel V secolo a.C. le Olimpiadi avevano anche un'importanza religiosa, in quanto si svolgevano in onore di Zeus, una statua del quale si trovava ad Olimpia. Il numero di gare crebbe a venti, e le celebrazioni si estendevano su più giorni. I vincitori delle gare erano ammirati e immortalati. I Giochi si tenevano ogni quattro anni e il periodo tra le due celebrazioni divenne noto come Olimpiade. Per tutta la durata dei giochi (cinque giorni) venivano sospese le guerre in tutta la Grecia: questa tregua era chiamata Tregua Olimpica. I gre…

FERRAGOSTO

Imagem
Ferragosto, dal latino Feriae Augusti (vacanze di Augusto) è una festa antichissima. Com’è il caso di molte altre feste divenute in seguito cristiane, il Ferragosto ha origini pagane. Nel 18 a.C. l’imperatore romano Ottaviano, proclamato Augusto (ossia venerabile e sacro) dal senato romano, dichiarò che tutto il mese di agosto sarebbe stato festivo e dedicato alle Feriae Augusti, una serie di celebrazioni solenni, la più importante delle quali cadeva il 13 ed era dedicata a Diana, dea patrona del legno, delle fasi della luna e della maternità.

La festa si celebrava nel tempio dedicato alla dea sull’Aventino ed era una delle poche occasioni in cui i romani di ogni classe e censo, padroni e schiavi, si mescolavano liberamente.

Oltre che a Diana, le Feriae erano un’occasione per celebrare Vertumno, dio delle stagioni e della maturazione dei raccolti; Conso, dio dei campi e Opi dea della fertilità, la cui festa, Opiconsiva, cadeva il 25 del mese. In breve, le Feriaeerano una celebrazione…

LIMBO

Imagem
Il Limbo è un ballo originario dell'isola di Trinidad, anche se spesso erroneamente le vengono attribuite origini hawaiane. Il ballerino deve danzare a tempo con una musica caraibica, e allo stesso tempo passare al di sotto di un bastone orizzontale senza toccarlo o senza cadere all'indietro. Solitamente la danza viene eseguita da un certo numero di persone, e quando una di esse tocca il bastone con il petto o il terreno con la schiena viene eliminata. Quando tutti i danzatori sono passati sotto l'asticella questa viene abbassata e il turno ricomincia da capo. La danza continua sino a che non rimane un solo ballerino, che è il vincitore.



Negli ultimi anni il limbo ha goduto di crescente popolarità e viene spesso usato come danza per rompere il ghiaccio e socializzare, nei villaggi turistici e nelle crociere.



Abbiamo creato un SITO per Leggere Le Imago Poni una Domanda e Premi il Bottone il Sito Scegliera' una Risposta a Random Tra le Carte che Compongono il Mazzo BUON DIVERT…

LA MACARENA

Imagem
La Macarena è una canzone nata dall'influenza tra ritmi brasiliani e africani, proposta in versione commerciale semplificata, il cui titolo nasce dal nome della protagonista femminile del testo.

Incisa nel 1993 dal duo spagnolo Los del Río, ottiene un successo planetario, abbinato al ballo omonimo, nell'estate del 1995.

Prima in classifica per 14 settimane negli Stati Uniti e praticamente in tutti i paesi in cui è stato pubblicato il singolo, è entrata nell'elenco dei 100 singoli più venduti nella storia e diventa uno dei classici balli di gruppo estivi da eseguire nelle discoteche o nelle feste.

La canzone è stata più volte riproposta anche in maniera scanzonata per prendere in giro il suo ritmo puramente caraibico e folkloristico.

Il suo significato per tanti è rimasto un mistero. In Italia la versione della canzone dei Los del Rio arrivò grazia ai Los Locos, la coppia formata da Roberto Boribello e Paolo Franchetto.

Gli stessi che lanciarono successi come "El Mene…

TORMENTONI ESTIVI

Imagem
La canzone che ti entra in testa a maggio, anche se non lo vuoi, e che si lascia dimenticare a settembre inoltrato. È il tormentone estivo. Non importa la qualità del brano, l’essenziale è che con il suo ritmo ti faccia scatenare, ballare e cantare, qualunque cosa tu stia facendo.

Il tormentone è motivo di aggregazione e, spesso, accompagna flash mob e balli di gruppo, drink alla mano, mare sullo sfondo. Con il passare degli anni non lo si ascolta più, lo ricordiamo solo per legarlo a qualche evento particolare della propria estate. Di solito il tormentone si scatena così, dal nulla, senza motivo apparente.

A fare di una canzone un tormentone, un ritmo frizzante e un ritornello orecchiabile, che proprio non puoi fare a meno di cantare. Negli anni ce ne sono stati tanti, alcuni dei quali entrati di diritto nella storia della musica e che, in quanto evergreen, non abbandonano mai il tuo iPod (e la tua collezione di cd).

Non si può fare a meno di iniziare dalla mitica Vamos a la playa d…

LE PROFEZIE DI NOSTRADAMUS

Imagem
Secondo Nostradamus “Nel 2016 inizierà la Terza Guerra Mondiale. Durerà per 27 anni e partirà con la comparsa di una cometa nel cielo” (si parla di “grande uccello” e si calendarizza il tutto nel mese di Novembre). Pare che a scontrarsi saranno principalmente due grandi Paesi. A rendere peggiori le cose ci penserà un enorme sisma che dovrebbe scatenarsi negli Stati Uniti Occidentali. “Il terremoto sarà molto intenso e si sentirà anche in altri Paesi”.

Ancora, Nostradamus parla della “morte di una misteriosa Vergine” e di una “catastrofe” nel Mar Nero. Nonostante tutte queste notizie funeste, però, Nostradamus rivela di un'inspiegabile esplosione di vita: “Le persone nate nel 2016 saranno in grado di vivere per più di 100 anni e che gli 80 anni saranno i nuovi 50”. Inoltre daremo anche l’addio per sempre alle tasse. Quello che i ricercatori “traducono” è che “Nel 2016, una grande rivolta terminerà le tasse per sempre”.

Nostradamus è da sempre uno dei personaggi più enigmatici dell…