“I funerali dell’anarchico Pinelli” di Enrico Baj: Firmiamo

“I funerali dell’anarchico Pinelli” di Enrico Baj: Firmiamo la petizione per chiedere che l'opera rimanga esposta permanentemente a Milano.

È un’icona del '900 milanese, ma anziché essere esposta in un museo è stata vista in molte città europee e, una sola volta a Brera. Colpa del soggetto, che all’epoca suscitò violente polemiche e ancora oggi provoca, in molti, più imbarazzo che emozione.

“Mi si reclamava una rappresentazione, e rappresentazione ho fatto, affinchè testimonianza resti del fatto, di lui, delle violenze subite, del dolore di Licia, di Claudia e di Silvia”. Diceva della sua opera Enrico Baj.

Realizzata nel 1972, la monumentale installazione doveva essere esposta a Palazzo Reale, ma l’assassinio del commissario Calabresi, nello stesso giorno della prevista inaugurazione, portò alla sospensione della mostra e alla "censura" dell’opera, spesso chiusa, da allora, in un deposito della Fondazione Giorgio Marconi. Dopo la sua esposizione a Palazzo Reale, chiusasi il 2 settembre, l’opera rischia di tornare nel “dimenticatoio”. Sarebbe bello che potesse rimanere esposta permanentemente in uno spazio del nuovo Museo del Novecento all’Arengario, per restituire una testimonianza dell’emozione e dello sdegno, e condividere, attraverso l’arte, il dolore di fronte a fatti violenti che hanno coinvolto l’intera società civile e che ancora non hanno trovato una giustizia definitiva. Il proprietario è disposto a cederla al Comune.
L'opera di Enrico Baj "I funerali dell'anarchico Pinelli" deve rimanere esposta a Milano.
Il 2 settembre l'opera di Baj "I funerali dell'anarchico Pinelli" rischia di ritornare nei bui scantinati dai quali è emersa dopo 40 anni solo recentemente.
Quest'opera, dall'indubbio valore non solo artistico, appartiene inequivocabilmente alla storia di Milano; una storia con la quale la città tutta deve sicuramente ancora confrontarsi.
Chiediamo una testimonianza diretta da tutta la cittadinanza affinchè l'opera rimanga fruibile a Milano negli anni a venire.
Un'opera d'arte è un modo per preservare la storia dalla sua riscrittura fissandola in una immagine.
Firmiamo per impedire che anche questo tassello ci venga strappato.
                                                          Chi dimentica le vittime,
                                                          Dimentica le ingiustizie,
                                                           Dimentica il presente.
Enrico Baj I funerali dell'anarchico Pinelli (1972) Palazzo Reale di Milano
Milano * I funerali dell'anarchico Pinelli
sguardo su i funerali di pinelli di Baj
Petizione cartacea

 https://www.change.org/it/petizioni/l-opera-di-baj-i-funerali-dell-anarchico-pinelli-deve-rimanere-esposta

-


.
 .
 .

. .

Comentários

Postagens mais visitadas deste blog

LA CORRIDA

Le feste di COMPLEANNO nel MONDO

CORPI DIPINTI: Vajazzling : Vagine Decorate con gli Swarovski