Estate al Leo. E siamo a Cavallo



Estate al Leo. E siamo a Cavallo

Dopo un anno intenso, pieno di iniziative, politica, sport, musica abbiamo deciso di uscire dalle mura del Leoncavallo e andare al parco.

In questo ultimo periodo proprio i parchi sono diventati punti di aggregazione, luoghi che appartengono a tutti, dove è possibile rilassarsi, divertirsi, ma anche luoghi dove stanno crescendo movimenti importanti a livello territoriale, nazionale e addirittura internazionale.

Non ci riferiamo solo a quello che sta succedendo in Turchia, ma anche a quello che più vicino a noi, sta accadendo nel territorio abbiatense, dove i nostri compagni del Folletto resistono alla devastazione del Pagiannunz causata dai soliti interessi dell'edilizia e della speculazione.

Tra la fine degli anni ’80, in seguito allo sgombero, e i primi anni ‘90, il Leoncavallo ha vissuto attivamente uno dei parchi milanesi ancor oggi fra i più liberi, senza recinzioni e telecamere: il Parco Lambro.

Il problema di allora erano gli sfratti, gli sgomberi, la destra sociale, l’eroina e il degrado delle periferie. Problemi ancora all'ordine del giorno.

Dalla metà degli anni '70 il Parco Lambro è importante nella storia del movimento e della città. Da lì nacquero l’attuale Radio Onda d’Urto, le riflessioni sull’antiproibizionismo, sulle politiche di aggregazione, sui diritti... Ed è lì che quest’estate vogliamo tornare.

Dal 30 di giugno, il Leo sarà aperto anche di domenica in via Watteau, e il 7 e il 30 luglio si traferirà proprio al Lambro, portando là le proprie attività quotidiane: la Cucina Pop, i bar, la musica, la voglia di aggregazione, il Bike Polo, i corsi (Teatro, Inglese, Italiano) e la Serigrafia. L'intento è quello di far conoscere anche i progetti che stanno nascendo al suo interno come la piccola Ciclofficina, nata nel cortile del Leo. In via Watteau sarà anche possibile cimentarsi nel giardinaggio, mettendo alla prova il proprio pollice verde sulle floride siepi e robuste erbacce del Leoncavallo, per contribuire alla progettazione e all'abbellimento dello spazio collettivo.

Le giornate saranno accompagnate da aperitivi, durante i quali si potranno assaporare vini selezionati dalla “Carta dei Vini della Terra” godendo, oltre che degli ottimi prodotti, anche del risultato ottenuto dal lavoro della giornata. Nel corso della domenica i nostri DJ più affezionati allieteranno le nostre fatiche con un ottimo sottofondo musicale. Presso un banchetto allestito per l'occasione si potrà firmare per “le 3 leggi”: introduzione del reato di tortura nel codice penale; per la legalità e il rispetto della Costituzione nelle carceri; per le modifiche alla legge sulle droghe e la depenalizzazione del consumo e riduzione dell’impatto penale.

Vi aspettiamo, dalle 14,00: * Domenica 30 Giugno al Leo * Domenica 07 Luglio al Lambro * Domenica 14 Luglio al Leo * Domenica 28 Luglio al Lambro

In caso di pioggia nelle domeniche del 7 e 28 luglio, ci sposteremo al Leoncavallo, in via Watteau, 7.

http://www.leoncavallo.org/home/index.php?option=com_content&view=article&id=77:estate-al-leo-e-siamo-a-cavallo&catid=26:news-eventi&Itemid=178
.
.

.

Comentários

Postagens mais visitadas deste blog

La Psicologia Del LATO B

Le feste di COMPLEANNO nel MONDO

CORPI DIPINTI: Vajazzling : Vagine Decorate con gli Swarovski