10 ANNI di TODO CAMBIA , FESTEGGIAMO con MATCH





10 ANNI di TODO CAMBIA , FESTEGGIAMO con MATCH



.
. . . .
.


Nel giugno del 2001, tra gli immigrati e le immigrate, le native e i nativi che diedero vita al circolo Arci Todo Cambia ci si chiedeva: “come facciamo a cambiare tutto?”. In dieci anni di attività antirazziste e interculturali il circolo non ha fatto altro che rispondere in diecimila maniere. Ha sperimentato possibili risposte concrete, senza farsi paralizzare da sterili ideologie ma costatando che ogni giorno si può cambiare qualcosa: realizzando attività pratiche, attraverso il lavoro volontario, ma anche “prendendosi” cura delle proprie idee, approfondendo e affinando il proprio pensiero critico. Al Carroponte vogliamo festeggiare il compleanno di questo circolo speciale con uno spettacolo speciale. Match è un duo di danza contemporanea accompagnato da musica dal vivo. Match è uno spettacolo della compagnia di danza Mo ‘O Me Ndama di Milano. L’ideazione è nata dall’incontro del coreografo Lazare Ohandja con il compositore contemporaneo Andrea Bandel. Match è una storia d’amore tra due individui provenienti da terre lontane, tutto ha inizio con un incontro, un lento camminare l’uno verso l’altro per guardarsi e cercare di capirsi, la curiosità verso il diverso è forte, magnetica, ma l’attrazione nasconde difficoltà profonde, l’incomprensione, lo scontro fino alla diffidenza e la paura; un incontro/scontro complesso, intriso di ferite, di domande non risposte che si risolve ad un livello superiore in cui l’unione, e non semplicemente l’integrazione, tra le diversità porta ad una nuova ricchezza. La bellezza coreografica di Match sta nel grande equilibrio a livello tecnico ed espressivo tra diversi stili: afro, danza contemporanea, hip hop, contact improvisation, legandosi perfettamente ad una composizione musicale contemporanea. In questo modo un’opera artistica diventa chiaramente l’espressione dell’identità in continua evoluzione di un coreografo non legato ad un singolo territorio, ma stimolato da una vita in continuo contatto con diverse culture. Il territorio dell’arte diventa in Match il territorio di fusione di culture, non solo semplicemente di scambio o integrazione. La storia d’amore di due individui raccontata dall’opera, si intreccia alla storia collettiva culturale da cui i due individui provengono, creando scompiglio, scontro, incomprensione; inizia con un incontro e si risolve con un incontro ad un livello superiore, ricco di sentimenti nuovi ma anche di “irrazionali compromessi” che trovano una nuova armonia nell’arte e nella vita.

H 21.30

Ingresso 10€







. Creme Solari, protezione media, alta e molto alta. .

Comentários

Postagens mais visitadas deste blog

La Psicologia Del LATO B

Le feste di COMPLEANNO nel MONDO

CORPI DIPINTI: Vajazzling : Vagine Decorate con gli Swarovski