Festival di Venezia 2011 , dal 31 agosto al 10 settembre , programma completo








Festival di Venezia 2011 

dal 31 agosto al 10 settembre 

programma completo







 .

 . .



Pubblicato il30/08/2011 da
1

68 venezia
Ed eccoci come ogni anno a fine agosto ad aspettare l’inizio di un appuntamento immancabile per gli amanti del cinema e dello spettacolo: la 68° Mostra d’Arte Cinematografica “La Biennale di Venezia”, diretta da Marco Muller.
Sarà Vittoria Puccini, una delle protagoniste del piccolo schermo, ad aprire la Mostra mercoledì 31 agosto sul palco della Sala Grande per la cerimonia di inaugurazione con la proiezione di “The ides of March” (film in concorso) diretto da George Clooney.
Come ogni anno il Premio è diviso in 4 sezioni:
Venezia 68 (presidente di giuria: Darren Aronofsky)
Orizzonti (presidente di giuria: Jia Zhangke)
Controcampo Italiano (presidente di giuria: Stefano Incerti)
Premio “Luigi De Laurentiis” per un’opera prima (presidente di giuria: Carlo Mazzacurati)
PROGRAMMA COMPLETO:

CONCORSO VENEZIA 68

The Ides of March di George Clooney (film d’apertura)
Tinker, Taylor, Soldier, Spy di Tomas Alfredson
Wuthering Heights di Andrea Arnold
Texas Killing Fields di Ami Canaan Mann
Quando la notte di Cristina Comencini
Terraferma di Emanuele Crialese
A Dangerous Method di David Cronenberg
4:44 Last Day on Earth di Abel Ferrara
Killer Joe di William Friedkin
Un été brulant di Philippe Garrel
Taojie (A Simple Life) di Ann Hui
Hahithalfut (The Exchange) di Eran Kolirin
Alpeis (Alps) di Yorgos Lanthimos
Shame di Steve McQueen
L’ultimo Terrestre di Gian Alfonso Pacinotti (Gipi)
Carnage di Roman Polanski
Poulet aux prunes di Marjane Satrapi e Vincent Paronnaud
Faust di Aleksandr Sokurov
Dark Horse di Todd Solondz
Himizu di Sion Sono
Seediq Bale di Te-Sheng Wei
Duo Mingjin (Life Without Principle) di Johnnie To
FUORI CONCORSO:
Damsels in Distress di Whit Stillman (Film di chiusura)
La Folie Almayer di Chantal Akerman
Nel nome del padre di Marco Bellocchio (Leone d’Oro alla Carriera 2011)
Baish Echuanshuo (The Sorcerer And The White Snake) di Tony Ching Siu-Tung
Giochi d’estate di Rolando Colla
Tahrir 2011 di Tamer Ezzat, Ahmad Abdalla, Ayten Amin, Amr Salama
La désintégration di Philippe Faucon
The Moth Diaries di Mary Harron
Mildred Pierce di Todd Haynes (omaggio a Todd Haynes)
Duvidha di Mani Kaul
Vivan Las Antipodas! di Victor Kossakovsky
Alois Nebel di Tomás Lunák
W.E. di Madonna
Eva di Kike Maillo
Scossa di Francesco Maselli, Carlo Lizzani, Ugo Gregoretti, Nino Russo
La clé des champs di Claude Nuridsany, Marie Perennou
Il villaggio di cartone di Ermanno Olmi
Wilde Salome di Al Pacino
Questa storia qua di Alessandro Paris, Sibylle Righetti
Contagion di Steven Soderbergh
We Can’t Go Home Again di Nicholas Ray (nuova versione ricostruita e restaurata)
Don’t Expect Too Much di Susan Ray
India, Matri Bhumi di Roberto Rossellini (nuova versione restaurata)
Tormented di Takashi Shimizu
Diana Vreeland: The Eye Has to Travel di Lisa Immordino Vreeland
ORIZZONTI:
Cut, di Amir Naderi (Film d’apertura)
L’Oiseau, di Yves Caumon
Hail, di Amiel Courtin-Wilson (opera prima)
Nocturnos, di Edgardo Cozarinsky
Amore carne, di Pippo Delbono
I’m Carolyn Parker: the Good, the Mad and the Beautiful, di Jonathan Demme (documentario)
Sal, di James Franco
Whores’ Glory, di Michael Glawogger (documentario)
Die Herde des Herrn, di Romuald Karmakar (documentario)
Jultak dongshi (Stateless Things), di Kim Kyungmook
Girimunho (Swirl), di Helvécio Marins Jr. e Clarissa Campolina (opera prima)
Photographic Memory, di Ross McElwee (documentario)
L’Envahisseur, di Nicolas Provost (opera prima)
Shock Head Soul, di Simon Pummell (opera seconda)
Two Years at Sea, di Ben Rivers (opera prima)
Anhey ghorhey da daan (Aims of the Blind Horse), di Gurvinder Singh (opera prima)
O le tulafale (The Orator), di Tusi Tamasese (opera prima)
Lung Neaw Visits His Neighbours, di Rirkrit Tiravanija (opera prima, documentario)
Verano, di José Luis Torres Leiva (opera seconda)
Kotoko, di Shinya Tsukamoto
Le Petit Poucet, di Marina de Van
Cisne (Swan), di Teresa Villaverde
Wokou de zongji (The Sword Identity), di Xu Haofeng (opera prima)
Would You Have Sex with an Arab?, di Yolande Zauberman (documentario)
ORIZZONTI MEDIO- E CORTOMETRAGGI
Palácios de pena (The Last Generation of Portugal), di Gabriel Abrantes e Daniel Schmidt
Hadinat al shams (The Sun’s Incubator), di Ammar al-Beik
Piattaforma Luna, di Yuri Ancarani  (film di ricerca)
Accidentes gloriosos, di Mauro Andrizzi e Marcus Lindeen
Hypercrisis, di Josef Dabernig
In attesa dell’avvento, di Felice D’Agostino e Arturo Lavorato (documentario)
Snow Canon, di Mati Diop
Sonchidi, di Amit Dutta
Parabeton – Pier Luigi Nervi and Roman Concrete [work-in-progress], di Heinz Emigholz (documentario)
Movimenti di un tempo impossibile, di Flatform (film di ricerca)
Notes sur nos voyages en Russie 1989 – 1990, di Yervant Gianikian e Angela Ricci-Lucchi (film di ricerca)
Meteor, di Christoph Girardet e Matthias Muller (film di ricerca)
Start, di Mattias Gustafsson
663114, di Isamu Hirabayashi (animazione)
Late and Deep, di Devin Horan
Louyre – This Our Still Life, di Andrew Kotting (film di ricerca)
Passing Through the Night, di Wattanapume Laisuwanchai
Black Mirror at the National Gallery, di Mark Lewis (film di ricerca)
All the Lines Flow Out, di Charles Yi Yong Lim (film di ricerca)
Modern N° 2, di Mirai Mizue (animazione)
Dialogical Abrasion, di Yves Netzhammer (animazione)
Hollywood Talkies, di Oscar Perez e Marc Ribot (documentario)
The Tracks of my Tears 2, di Axel Petersen (film di ricerca)
Conference, di Norbert Pfaffenbichler (film di ricerca)
Moving Stories, di Nicolas Provost (film di ricerca)
River Rites, di Ben Russell (film di ricerca)
Miss Candace Hilligoss’ Flickering Halo, di Fabio Scacchioli e Vincenzo Core (film di ricerca)
 
ORIZZONTI EVENTI:
The Annunciation, di Eija-Liisa Ahtila
Il silenzio di Pelesjan, di Pietro Marcello (documentario)
Birmingham Ornament, di Andrey Silvestrov e Yuri Leiderman
Monkey Sandwich, di Wim Vanderkeybus
 
CONTROCAMPO ITALIANO Lungometraggi:
Scialla!, di Francesco Bruni (film d’apertura)
Maternity Blues, di Fabrizio Cattani
Qualche nuvola, di Saverio Di Biagio
Cose dell’altro mondo, di Francesco Patierno
Cavalli, di Michele Rho (opera prima)
Tutta colpa della musica, di Ricky Tognazzi
L’arrivo di Wang, dei Manetti Bros.
CONTROCAMPO ITALIANO Documentari:
Black block, di Carlo Augusto Bachschmidt (opera prima)
Piazza Garibaldi, di Davide Ferrario
Pugni chiusi, di Fiorella Infascelli
Out of Tehran, di Monica Maggioni
Pasta nera, di Alessandro Piva
Quiproquo, di Elisabetta Sgarbi
CONTROCAMPO ITALIANO Cortometraggi:
Il maestro, di Maria Grazia Cucinotta Film d’Apertura:
A chjàna, Jonas Carpignano
Alice, di Roberto De Paolis
The Cricket, di Stefano Lorenzi
Eco da luogo colpito, di Carlo Michele Schirinzi
Prove per un naufragio della parola, di Elisabetta Sgarbi
My Name is Sid, Giovanni Virgilio
CONTROCAMPO ITALIANO Eventi:
Io sono. Storie di schiavitù, di Barbara Cupisti
Caldo grigio, caldo nero, di Marco Dentici (opera prima)
Rudolf Jacobs, l’uomo che nacque morendo, di Luigi M. Faccini
Andata e ritorno, di Donatella Finocchiaro (opera prima)
Dai nostri inviati – La RAI racconta la Mostra del cinema 1968 – 1979, di Giuseppe Giannotti, Enrico Salvatori, Davide Savelli
Pivano Blues – Sulla strada di Nanda, di Teresa Marchesi
Schuberth – L’atelier della dolce vita, di Antonello Sarno
Hollywood Invasion, di Marco Spagnoli
Un foglio bianco, di Maurizio Zaccaro
Vi lascio per ulteriori info il sito della Biennale:




  .
. . .

Comentários

Postagens mais visitadas deste blog

La Psicologia Del LATO B

CORPI DIPINTI: Vajazzling : Vagine Decorate con gli Swarovski

Le feste di COMPLEANNO nel MONDO