A TORINO ESSERE ECSOSTENIBILI CONVIENE , LA MOVIDA

.

Per una movida consapevole
A TORINO ESSERE SOSTENIBILI CONVIENE
di Federica Borio
Foto di Vanna Trotta e Alex Kovalenko
Più sei sostenibile più avrai visibilità e di conseguenza pubblicità positiva e gratuita che ti porterà nuovi clienti. Essere sostenibili - in termini ambientali ma anche nel rapporto tra commercianti e residenti per contribuire a sviluppo e integrazione del quartiere - conviene. Perché il comportamento consapevole degli esercenti, riconosciuto da punteggio e giudizi ricevuti, innesca un circolo virtuoso che induce altri commercianti ad aderire all'iniziativa, per distinguersi agli occhi dei consumatori più esigenti. Il tutto avviene in un'agora virtuale: il portale www.sostenibile.com. Progetto interattivo, a cui si accede anche via facebook o con smartphone: visti i profili degli esercizi, si vota, commenta, suggeriscono idee, denunciano violazioni e comportamenti 'insostenibili'.

NEL QUARTIERE MULTICULTURALE

Avviene a Torino, a San Salvario, quartiere multietnico di botteghe e artigiani a lato della stazione ferroviaria di Porta Nuova, plasmato da un secolo di ondate migratorie. Territorio di lunghi conflitti, continue transizioni e riuscite sperimentazioni.  Non ultima quella di orgogliosa multiculturalità e dal moltiplicarsi della vita notturna, anche come antidoto allo spaccio: le vie affollate sono le più sicure, il giorno come la notte. E la cultura è il migliore antidoto alla droga. Il moltiplicarsi di night club, birrerie, ristoranti e locali spesso molto originali ha reso più sicure le strade ma un po' meno tranquilli i sonni degli abitanti. Si crea allora una iniziativa che - con l'obiettivo della sostenibilità e di migliorare la qualità della vita di tutti coloro che fruiscono del territorio - coinvolge residenti, commercianti e semplici avventori. Tutti sono invitati a scendere a compromessi, all’attenzione reciproca tra gli individui e verso l’ambiente in cui vivono. Un progetto partecipativo per lo sviluppo sostenibile. Per creare una città a misura di cittadino puntando sul senso di appartenenza al proprio quartiere.

IL PROGETTO DILAGA IN ALTRI QUARTIERI

Realizzato con il sostegno di Comune di Torino e Assessorato al Commercio il progetto è partito da San Salvario per estendersi all'intera città. Finora si è ampliato al Centro e a Vanchiglia (ospita diverse sedi universitarie e molti studenti), due quartieri chiave della movida torinese - con le aree del Quadrilatero Romano e di piazza Vittorio Veneto e dintorni - che condividono con San Salvario le tensioni tra residenti e gestori dei locali notturni.



  -

.
. .

Comentários

Postagens mais visitadas deste blog

LA CORRIDA

Le feste di COMPLEANNO nel MONDO

CORPI DIPINTI: Vajazzling : Vagine Decorate con gli Swarovski