Un bacio collettivo per il Gay Pride 2010 - International events -

Gay prides & International events

 

 

hlights

9 - 13 lug – Sitges – Gay Pride

Gay Pride Sitges, the popular gay destination south of Barcelona, has now its own gay pride. With a big street parade on Saturday.

19 lug – Tilburg – Roze Maandag

Roze Maandag One of the biggest gay events in Holland, the Roze Maandag is a special gay Monday on the biggest fairground of Europe. Many special parties all over town, and many, many gay guys on the streets. Roze Maandag is not to be missed!

31 lug - 7 ago – Cologne – Gay Games Cologne 2010

Gay Games Cologne 2010 Between July 31st and August 7th in 2010 the Gay Games VIII will take place in Cologne, Germany. Around 12.000 participants from all over the world are expected to take part in this sport and cultural event. Participant figures are reaching almost Olympic size.

5 - 8 ago – Amsterdam – Amsterdam Gay Pride

Amsterdam Gay Pride Amsterdam Gay Pride / We Are Proud Amsterdam is one of the most special and the biggest pride events around the world. During the first weekend of August, you can always enjoy a series of circuit parties, street parties and (of course) the world's only gay Canal Parade.

27 - 30 ago – Manchester – Manchester Gay Pride

Manchester Gay Pride Manchester Pride is maybe not that well known, but according to Nighttours it is one of the best in Europe ! All bars and clubs are located in the Gay Village around Canalstreet. During pride the whole block is sealed off. 
 
 -------------------------------------------------------
 
Prima un bacio collettivo tra i manifestanti e poi la partenza del corteo: è iniziato così il Roma Pride 2010, che ha preso il via da Piazzale dei Partigiani diretto a Piazza Venezia. La parata, che ha come slogan "Ogni bacio è una rivoluzione", è stata aperta dagli organizzatori, tra cui Fabrizio Marrazzo (presidente dell'Arcigay Roma), Imma Battaglia (Di Gay Project), da Vladimir Luxuria e da alcuni esponenti politici del Partito democratico e di Sinistra Ecologia e Libertà. "Abbiamo scelto questo slogan - spiega Marrazzo - perché a Roma diverse persone gay sono state aggredite solo perché si baciavano in pubblico. Questo bacio collettivo è un inno alla libertà di amare e di vivere".

"Il numero dei partecipanti continua a crescere e siamo arrivati a oltre centomila", hanno detto gli organizzatori del Gay Pride di Roma. Rispetto ai cinquantamila partiti qualche ora fa da Piramide il numero dei partecipanti sarebbe quindi gia' raddoppiato quando il corteo e' arrivato nelle vicinanze del Colosseo per proseguire verso piazza Venezia dove si concludera' la manifestazione.

Ai manifestanti si e' aggiunta anche l'onorevole del Pd, Paola Concia, arrivata in ritardo perche' impegnata a tifare per la Germania, Paese di cui e' originaria la sua compagna, che ha eliminato dal Mondiale l'Argentina per 4-0. «La nostra battaglia ha un solo obbiettivo che tutta la società cresca. Quando siamo aggrediti ci sentiamo soli. Ma non c'è peggior solitudine che la divisione. Il Pride è di tutti. Da qui al prossimo Pride dobbiamo essere uniti. Non permettiamo più la divisione del movimento».

Così gli organizzatori dal palco di piazza Venezia per gli interventi di chiusura dell'edizione del 2010. Lo slogan lanciato dal palco è «unità». A prendere la parola poi è stata l'attrice Violante Placido che ha detto: «A Roma negli ultimi mesi ci sono state aggressioni vergognose e Roma deve dare un altro esempio come Capitale d'Italia».


sabato 3 luglio, il Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli non sarà in Italia al Gay Pride di Roma, ma a Madrid, alla "Parata dell’Orgullo" più popolata d'Europa per annunciare ufficialmente il prossimo grande appuntamento europeo: "l’Europride che vedrà protagonista Roma sabato 11 Giugno 2011, assegnato al Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli e alla città di Roma dall’EPOA, European Pride Organisers Association, l’organo internazionale che raccoglie i soggetti organizzatori di Pride di tutta Europa."
La coincidenza del 3 luglio, data sia del Pride romano che di quello madrileno, non è sfuggita agli organizzatori dell'appuntamento italiano che da giorni sono protagonisti col Mieli di uno scambio incrociato di accuse. "Se la piazza sarà svuotata la responsabilità sarà di chi ha fatto un'azione simile al boicottaggio, ma noi siamo sicuri che questo non accadrà", fanno sapere dal comitato Roma Pride. "La data della partecipazione alla manifestazione spagnola è stata decisa quando ancora il Gay Pride di Roma si sarebbe dovuto svolgere il *** giugno", rispondono dal Mieli.
L'Europride non potrà che essere un occasione per ricucire i rapporti che mai come quest'anno sono stati tesi fra i protagonisti dell'associazionismo lgbt romano. Ma non prima del 3 luglio.

Comentários

Postagens mais visitadas deste blog

LA CORRIDA

Le feste di COMPLEANNO nel MONDO

CORPI DIPINTI: Vajazzling : Vagine Decorate con gli Swarovski