AMICO FURBY

Furby è stato creato nel 1998 da Dave Hampton e Caleb Chung. Il nome deriva dal mix tra Fur (pelliccia) e Ball (palla), letteralmente Palla di Pelo. I primi Furby possiedono 24 nomi e 3 diversi toni di voce, sono in grado di eseguire diverse combinazioni di movimenti di occhi, orecchie e bocca e dire fino a 800 frasi diverse. Inoltre possono interagire tra loro per mezzo di una porta infrarossi, posta sopra i loro occhi.

Il primo Furby è dotato di 6 sensori sparsi su tutto il corpo, che gli permettono di muovere orecchie, occhi e bocca, nonché di richiedere attenzione e cure. In tutto il mondo ne sono stati venduti più di 41 milioni.

I primi Furby possiedono 24 nomi, tre diversi toni di voce, sei colori di pelliccia e quattro colori differenti di occhi. Sono in grado di eseguire oltre 300 combinazioni di movimenti di occhi, orecchie e bocca e dire fino a 800 frasi diverse. Inoltre possono interagire tra di loro per mezzo di una porta infrarossi, posta sopra i loro occhi.

La lingua ufficiale di Furby è il Furbish (lingua inventata che comprende derivazioni dal cinese, l'ebraico e l'inglese), ma può parlare anche quella del Paese nel quale è stato distribuito (Stati Uniti, Italia, Spagna, Germania, Francia e Giappone). Lo scopo di curare il piccolo animaletto è quella di insegnargli la propria lingua interagendo con lui, accarezzandolo e nutrendolo (inserendo un dito nella sua bocca e premendo la lingua). Furby infatti non può imparare altre parole che non siano quelle programmate in memoria. Molti curiosi credevano che Furby imparasse a parlare ascoltando il suo padrone, ipotesi anche alimentata dalle informazioni errate fornite dai media durante il periodo del successo di questo giocattolo interattivo. Dopo Tamagotchi, Furby resta l'electronic pet più venduto al Mondo, e quello che ha generato nel tempo cloni poco redditizi e tecnologicamente scarsi.

La NSA (National Security Agency) ha vietato il Furby nei propri uffici, perché si pensava fossero in grado di "imparare", notizia che ha fatto il giro del mondo facendo diventare Furby un vero e proprio fenomeno di culto degli anni novanta. Ancora adesso, molti modelli prodotti tra gli anni 1998-2000 raggiungono cifre elevate, specialmente se si tratta di edizioni speciali, limitate o dell'ultima generazione (ottava), allora introvabile in gran parte dei paesi europei.



Nel 2005 è stato prodotto un nuovo Furby, introducendo la funzione dei comandi vocali: la capacità da parte di Furby di rispondere ad alcuni comandi (come quello di cantare, ballare o raccontare la sua storia). Il nuovo Furby è due volte più grande del precedente e può inoltre mutare espressione e rispondere in base al suo umore.I nuovi Furby non possono comunicare con i vecchi modelli in quanto non sono dotati della porta infrarossi.

Nel è stato prodotto un Furby con grandi occhi retroilluminati LCD che consentono al Furby di compiere un vastissima gamma di espressioni. Il nuovo modello dispone anche di un'app per Android e per iOS che possiede: un menù con tanti cibi per il Furby, un dizionario Furbish/Italiano, un traduttore, uno stereo portatile e una piccola videocamera per riprendere il Furby. L'App è disponibile in Italiano, Inglese, Cinese e Francese.Inoltre può cambiare la sua personalità.

Nel 2013  è uacito un nuovo tipo di Furby: i Furby Party Rockers. Essi sono molto diversi dai Furby precedenti, essendo molto più piccoli e con un aspetto molto originale. I Party Rockers sono 6, tutti con nomi e personalità differenti. I loro occhi non sono a LED come il Furby precedente, ma sfruttano un materiale olografico; non muovono né orecchie e né corpo, ma hanno una caratteristica particolare: più vengono sballottati e più viene tirata la loro coda, più si scatenano. Inoltre, i Party Rockers interagiscono con i Furby (2012) e con l'App.

Più piccoli del Furby adulto, i Furby Babies hanno una memoria molto più elevata e fanno versi e giochi più da bambini. Come per il Furby adulto anche i babies "imparano" quanto più si interagisce con loro. Nel 2006 dopo l'uscita del nuovo Furby, è stato lanciato anche il nuovo Furby Baby, esteticamente più realistici ma con un meccanismo meno efficace, totalmente differente dalla vecchia tecnologia, con una gamma di 10 frasi in tutto e interattività pari all'1% dei vecchi esemplari.

Shelby è l'ultimo animaletto interattivo prodotto dalla Tiger Electronics/Hasbro e distribuito solo per il mercato statunitense e inglese nel 2001. A metà tra un crostaceo e un Furby, Shelby può parlare il furbish, l'inglese e lo shelbish, e può comunicare inoltre con Furby e Furby Babies. Rispetto a Furby ha una memoria più grande ed è capace di utilizzare fino a una combinazione di 1000 frasi diverse. Cambia umore se messo a testa in giù e diventa impertinente se lo si lascia troppo tempo da solo. Shelby è ora uno dei giocattoli interattivi più cercati nelle aste on-line e i suoi prezzi oscillano tra i 40 e i 60 dollari.



Nell'estate del 2013, dopo un anno dall'uscita del nuovo Furby, un altro nuovo Furby è uscito, con nuovi colori e con nuove personalità. Ha una nuova app per iOS e Android chiamata Furby BOOM, con molte nuove funzioni, tra cui quella di fare e covare un uovo. Questa versione è già disponibile in italia, dal 2014. È disponibile di molti colori.

Poco dopo l'uscita del Furby Boom, escono in commercio i Furby Furblings, ovvero i cuccioli dei Furby Boom. Essi, come i Party Rockers, hanno gli occhi olografici e non muovono nessuna parte del corpo. Se si preme la loro testa, i Furblings parlano e possono interagire col Furby Boom e con l'applicazione. In più, essi possono sbloccare nell'App tre oggetti per la camera dei Furblings virtuali e un uovo del loro stesso colore.

Furby ha più aneddoti di una rockstar. Si dice che l’ispirazione iniziale venga dal famoso mogwai del film Gremlins di Joe Dante, incrociato con un gufo (ma c’è chi giura una civetta) e un topo. 
Furby ha attratto nel tempo scrittori e studiosi: Bret Easton Ellis si è ispirato a lui per un personaggio del romanzo Lunar Park, e l’antropologa del cyber-spazio Sherry Turkle ha discusso l’attaccamento morboso degli umani nel libro Alone Together. Per finire, anni fa, un modello intermedio di Furby fece il suo ingresso nel 2005 al Museo della Scienza di Milano per l’evento di lancio del Furby Emoto-tronico. Nello stesso anno fu lanciato anche un cartone animato che ne racconta le origini, Furby Island, che catapulta il pet robotico su un’isola sperduta, minacciata dai soliti esseri umani avidi di soldi e successo.

Quando Furby si arrabbia, cambia voce, carattere e perfino lo sguardo diventa cattivo. Non è più lo scherzoso giocherellone che ride e ama la musica, ma un arrogante personaggio che rutta e parla male con una voce profonda e il fuoco nelle pupille.

Ecco, se non volete far arrabbiare Furby dovete fare molta attenzione a:
non dargli troppo da mangiare: le indigestioni fanno innervosire il peloso;
non urlare in sua presenza;
non strattonarlo, buttarlo per terra o tirargli ripetutamente la coda.
Bisogna avere pazienza perché il Furby non cambia carattere tanto facilmente. Prima di riuscire a farlo tornare “normale” vi ci vorrà un po’ di tempo – e tanta pazienza.

Nel mondo hanno trovato casa più di 45 milioni di esemplari, rendendo Furby l’electronic pet più venduto al mondo.





Abbiamo creato un SITO
per Leggere Le Imago
Poni una Domanda
e Premi il Bottone il
Sito Scegliera' una Risposta a Random
Tra le Carte che Compongono il Mazzo
BUON DIVERTIMENTO
gratis

PER TABLET E PC

LE IMAGO
.

 ANCHE

PER CELLULARE


NON SI SCARICA NIENTE
TUTTO GRATIS


DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA

FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.

.

Comentários

Postagens mais visitadas deste blog

La Psicologia Del LATO B

BLOG DI CIPIRI: L'origine del mondo

RICORDANDO MICHAEL JACKSON