L'ADDIO AL NUBILATO



La tradizione della festa di addio al nubilato è derivata dalla ben più antica tradizione della festa di addio al celibato, una celebrazione simile organizzata dagli amici dello sposo per lo sposo poco prima delle nozze.

Si ritiene che l'esistenza di una festa in onore della sposa, simile a quella che già esisteva da tempo per lo sposo, possa essersi affermata durante la cosiddetta rivoluzione sessuale, negli anni 60. Feste di questo tipo erano comunque rare fino alla metà degli anni '80 e il primo libro che espressamente ne tratta è stato pubblicato nel 1998.

Il significato culturale di questa festa è in larga parte da ricercarsi nel concetto di uguaglianza di genere.

In un primo momento, il termine "addio al nubilato" era utilizzato solo per indicare feste in onore della sposa caratterizzate da manifestazioni di liberazione sessuale. Oggi questa definizione viene utilizzata per indicare ogni tipo di festa in onore della sposa organizzata dalla sue amiche.

Per far sentire bene la vostra migliore amica/sorella/zia/cugina/chipiùnehapiùnemetta, ci vuole davvero poco, basta un po’ di tempo con lei e con le amiche più strette.

Ecco cosa dovete considerare quando organizzate il suo giorno:

budget: fondamentale, dovete decidere insieme alle altre partecipanti la quota da mettere. Tenete presente che anche con un budget risicato si possono fare grandi cose ma comporterà sicuramente un impegno fattivo diverso (banalmente se potete permettervi di comprare gli addobbi per l’allestimento, bene, se però il budget è limitato, dovrete farlo voi stesse magari armate di cartoncini e materiali vari);
effetto sorpresa: può essere un divertente punto da cui partire. Tenendola allo scuro di ciò che farete (e cercando anche di depistarla il più possibile) la farete letteralmente impazzire!
cosa volete fare: determina tutta la serata, location compresa. Volete andare a ballare? Volete fare una cena? Volete fare entrambe le cose? Volete fare qualcosa di assolutamente differente? Decidetelo in partenza, risparmierete tempo utile;
location: deciso cosa fare scegliete il luogo (o i luoghi) dove farlo. Tenete a mente anche che, se volete organizzare più attività (per es. aperitivo-cena-ballo), dovete tenere conto degli spostamenti, che è sempre meglio evitare, specialmente se siete in molte e se siete in città, dove notariamente il problema parcheggi è una terribile costante. Scegliete quindi location vicine, magari facilmente percorribili a piedi;
allestimento: ora vanno molto le feste a tema quindi se scegliete un tema fate sì che questo venga seguito per ogni cosa, specialmente per l’allestimento del/dei locali;
food & beverage & cake: ricordate di farlo rientrare nel preventivo del budget e tenete a mente il periodo dell’anno;
regalino per tutte: è molto carino lasciare a tutte le partecipanti un ricordo della giornata;
regalo solo per lei: oltre al ricordino, che anche lei riceverà, è giusto che lei si senta speciale e abbia un regalo dedicato solo a lei;
giochi: tradizione molto anglosassone ma, giustamente, importata anche a casa nostra. I giochi tematici sono divertenti, rompono il ghiaccio e creano aggregazione nel gruppo (che spesso è composto da amiche e parenti della futura sposa ma che tra loro non sempre si conoscono);
gran finale: siamo partite con un effetto sorpresa, ci deve essere per forza un gran finale!
Queste sono 10 punti su cui dovete riflettere quando vi mettete a tavolino, da sole o con le altre ragazze partecipanti (tenete però presente che meno siete meno dovrete discutere tra voi!!!), per decidere il da farsi.
La prima regola per organizzare un addio al nubilato perfetto è rispettare la personalità della futura sposa, i suoi gusti, le sue abitudini: non portatela in discoteca se non le piace ballare, così come non proponetele un pomeriggio in piscina se ha paura dell'acqua. Seconda regola: scegliete un periodo tranquillo per festeggiare, di solito la settimana o la sera prima del gran giorno, quando tutte le cose da sbrigare o a cui pensare sono state sistemate e lei si può finalmente rilassare. Terza regola: chi organizza cerchi di coinvolgere tutte le invitate, affinché tutte insieme facciate sentire la festeggiata davvero protagonista e non sembriate di essere state chiamate solo all'ultimo momento.

Che siate poche intime oppure un bel gruppetto, il pomeriggio alle terme o alla Spa è perfetto per noi donne e soprattutto per la sposa che arriva un po' stanca e stressata all'altare: tra il lavoro, l'organizzazione del matrimonio, la casa da arredare, è sempre molto nervosa e non riesce a riposarsi, nemmeno di notte. Provate a portarla via per un pomeriggio di relax, dove vi immergerete nel tepore delle acque termali e vi lascerete coccolare da un bel massaggio rilassante, sorseggiando qualche cocktail e scambiando quattro chiacchiere. Un momento di puro benessere, in compagnia delle amiche di sempre: cosa volere di più?
Sono una minoranza, ma esistono: sono le spose spericolate, avventurose, che non hanno paura di nulla. Se la futura sposa è di questa tempra, allora proponetele qualcosa di estremo, adrenalinico, come un lancio con il parapendio, un giro in quad, un lancio con il bungee jumping... a patto che però anche qualcuna del gruppo lo faccia insieme a lei!



Una cosa che la futura sposa ama fare è sedersi a tavola e degustare nuove pietanze o nuovi vini: del resto, stare a tavola è uno dei piaceri della vita. Allora perché non partire alla volta di un agriturismo e fare un bel giro di degustazione di vini accompagnati da dei piatti tipici locali? Tanto manca una settimana al gran giorno e non sarà certo questo pranzo a non farla più entrare nell'abito da sposa!
Sull'onda delle cinquanta sfumature di grigio, volete organizzare qualcosa di sexy ma non banale e nemmeno volgare? Allora prenotate una lezione di gruppo di pole dance o di burlesque: un modo dinamico per prendere consapevolezza del proprio corpo, esprimere in maniera nuova la propria sensualità e di passare in allegria il tempo insieme. Se invece desiderate qualcosa di più statico, ma ugualmente divertente, allora organizzate una serata tra amiche alla scoperta dei... sex toys: mentre un'esperta spiegherà la funzione di ciascuno, l'atmosfera pian piano si scioglierà e si parlerà di sesso in modo disinvolto.
Se la futura sposina è abituata ad andare a fare shopping abitudinariamente ed è una cosa che la diverte e le piace, perché non regalarle un pomeriggio di compere con le amiche? Lei ci metterà l'entusiasmo e la voglia di rinnovare il guardaroba; voi i vostri consigli e la carta di credito. (Ahinoi, qualcuno dovrà pur pagare, no?).
Se la sposina ama ballare e scatenarsi, allora organizzate una serata Hollywood style: limousine privata, tanto champagne, direzione: la migliore discoteca della zona. Dove lasciarvi andare al divertimento e ai dirty dancing... ma sempre con moderazione (e sempre ricordandole che tra poco sarà una donna sposata!).



Abbiamo creato un SITO
per Leggere Le Imago
Poni una Domanda
e Premi il Bottone il
Sito Scegliera' una Risposta a Random
Tra le Carte che Compongono il Mazzo
BUON DIVERTIMENTO
gratis

PER TABLET E PC

LE IMAGO
.

 ANCHE

PER CELLULARE


NON SI SCARICA NIENTE
TUTTO GRATIS


DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA

FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.

.

Comentários

Postagens mais visitadas deste blog

La Psicologia Del LATO B

CORPI DIPINTI: Vajazzling : Vagine Decorate con gli Swarovski

Le feste di COMPLEANNO nel MONDO