LE ORGE



Per orgia si intende una cerimonia collettiva caratterizzata da comportamenti improntati all'eccesso e alla sfrenatezza, a base di elementi non necessariamente attinenti alla sfera sessuale, ad esempio da fattori quali l'esoterismo, la spiritualità ed altro.

Le orge presentano coincidenze con riti di fecondità e di rigenerazione del mondo agrario. L'orgia, "riattualizzando il caos mistico anteriore alla creazione, rende possibile il ripetersi della creazione. L'uomo regredisce provvisoriamente allo stato amorfo, notturno, del caos, per poter rinascere con maggiore vigore nella sua forma diurna". Nell'alternanza vita quotidiana-orgia (Saturnali, Carnevale, ecc.) si colgono la ritmicità della vita e la ciclicità del Cosmo che nasce dal caos e vi ritorna mediante una catastrofe.

Si trattava di antiche feste orgiastiche a sfondo propiziatorio del culto di Dioniso. Il nome è di origine romana e deriva da rituali dedicati al dio Bacco, ma la sua origine è più antica, probabilmente risale alla Magna Grecia e vennero importate in Roma, nel II secolo a.C.

Nell’antica Grecia erano diffusi i culti Dionisiaci, dedicati a Dioniso, dio delle forze vitali e del ciclo della natura (e per questo dominatore di quella zona di confine fra il mondo umano e divino, tra il mondo dei vivi e il mondo dei morti). Le celebrazioni in onore di Dioniso erano caratterizzate da estasi o frenesia ed accompagnate da danze, musica e bevute.

A Roma, tra le più antiche feste orgiastiche troviamo i Baccanali, feste la cui origine risale probabilmente alla Magna Grecia, che vennero importate in Roma, nel II secolo a.C. Queste feste divennero poi dei veri e propri riti propiziatori agli dei, specialmente durante il tempo della semina e delle messi. Le Baccanti erano le sacerdotesse di Bacco: nelle rappresentazioni grafiche le vediamo in genere nude o semi-nude e spesso danzanti, ispirate dalla divinità.

Sappiamo (grazie allo storico Livio – 39, 8-19):) che i Baccanali nell’antica Roma erano feste in cui vi era abuso di vino e cibo, promiscuità fra uomini, donne e fanciulli, fino alle più inaudite depravazioni ed ai “crimina” più vari, che spaziavano dalla violenza al plagio, passando anche attraverso avvelenamenti e omicidi.

Il Senato romano decise di intervenire duramente per reprimere queste feste in quanto, oltre che considerate immorali, venivano viste come pericolose per la sicurezza dello Stato, in quanto potevano procurare rivolte politiche o situazioni di ingovernabilità. Le sette bacchiche vennero dunque sciolte con decreto (senatusconsultum). Con la stessa legge viene comunque consentita l’orgia, purché il gruppo delle persone coinvolte sia composto di non più di cinque persone: due uomini e tre donne.

Le orge e il sesso di gruppo sono state riscontrate in molte altre civiltà. Citiamo, ad esempio, quanto accadeva nel mondo arabo e negli harem. Haram è una parola che in arabo sta ad indicare il luogo di frontiera dove piacere e legge sacra collidono. Haram è tutto ciò che è proibito dalle leggi religiose, tutto ciò che è illecito e peccaminoso. Negli harem, non erano ammessi altri uomini che il Califfo (se si escludono gli eunuchi) e dove venivano rinchiuse le prigioniere più attraenti. Tutte nude o seminude, l’harem era immerso in un’atmosfera magica fatta di fontane, musica, profumi. Erano però, anche questi, luoghi considerati abbastanza pericolosi per il Sultano: le tante donne infatti erano gelose fra loro e interessate a ricevere i favori del Sultano. Per questo escogitavano varie tecniche seduttive (ad esempio la danza del ventre) ed amatorie per divenire le favorite. La favorita in carica stava bene attenta a controllare le altre ragazze e a cercare di scoprire in anticipo le mosse intentate per rimpiazzarla. Non di rado è successo che i Califfi siano stati soffocati o avvelenati proprio dalle favorite, come nel caso del Califfo al-Mahdi, fondatore della dinastia degli Abbasidi, che morì avvelenato nel 785 ad opera di una sua favorita, per questioni di gelosia (voleva averlo tutto per sé).



Dell’orgia sono state tentate anche delle interpretazioni metafisiche e psicologiche, come questa:

“Se la si considera un modo di esprimere la vita della comunità nella sua interezza, emergono chiaramente un più profondo significato metafisico ed una funzione psicologica dell’orgia. Gli esseri umani perdono la loro individualità nell’orgia e si combinano in una singola unità, compiendo una fusione totale di emozioni in cui non viene osservata norma o legge alcuna: in tal modo essi possono giungere allo stato primo, pre-formale e caotico, impiegando la potenza della magia imitativa per coadiuvare il fondersi dei semi nel grembo materno. Tra le altre funzioni che ricopre nell’economia spirituale e psicologica della comunità, l’orgia simboleggia altresì il rinnovamento e la rigenerazione della vita. Difatti essa rende possibile il riattuarsi della creazione, in quanto ripresenta lo stato mitico che esisteva prima e gli uomini sperano di ritornare essi stessi ristorati e rigenerati“.

Appare sorprendente come le modalità, i tempi, i modi in cui è stata praticata l’orgia nei millenni sia così poco diversa dall’odierno Bunga Bunga. Anche nel mondo antico l’orgia non si basava solo sulla promiscuità sessuale, ma anche su altri elementi o stati di esaltazione psichica, come ad esempio “gozzoviglie, atteggiamenti debosciati ed anche il riso: è il caso dei Fescennini nel mondo latino, versi sconci, cantati solitamente durante le cerimonie nuziali o i carmi trionfali, dove la iocatio rappresentava un mezzo apotropaico per allontanare l’idea della morte e procurare alla psiche lo scampo da realtà che opprimono“.

È proprio dai Baccanali dell’antica Roma che il termine orgia ha assunto l’accezione odierna, ovvero quella di sesso di gruppo. L’orgia dunque è una pratica di sesso di gruppo, in cui il numero dei partecipanti è superiore a 3. Ma come si organizza e come avviene un’orgia?

Per prima cosa, bisogna avere un luogo pulito e sicuro, lontano da occhi indiscreti. In genere, chi organizza sesso di gruppo predilige ville di campagna o case in luoghi sperduti, così da non dare nell’occhio. Poi si passa a creare un ambiente confortevole: luci soffuse, profumi, musica oppure si sceglie un tema… tutto purché gli invitati rimangano soddisfatti!

Stabilito il luogo, si passa agli invitati: quante persone invitare? Meglio persone conosciute e sconosciute? Riguardo ai partecipanti, è l’organizzatore che decide secondo il proprio gusto, dunque se preferisce qualcosa di più “intimo” con 4 o 5 persone, qualcosa di più grande, se si sente più a suo agio con sconosciuti o no. L’importante è state attenti che tutti non abbiano malattie sessualmente trasmissibili, dunque è bene chiedere ad ognuno un certificato medico.

Assicurarsi di avere: preservativi, lubrificanti, acqua e cibo. Il preservativo è d’obbligo in queste situazioni, e il lubrificante è fondamentale, in quanto l’orgia potrebbe protrarsi a lungo.

Per prima cosa, non possono mancare i preliminari! Come per tutte le pratiche sessuali, i preliminari servono a disinibire, ad aumentare l’eccitazione, ed in questo caso a stabilire una certa confidenza tra i partecipanti.

In genere, prima del sesso di gruppo si fissano delle regole, così da stabilire quello che è consentito fare e quello che invece è assolutamente vietato. In questo modo ogni persona si sentirà tranquilla e potrà ritenersi soddisfatta alla fine dell’incontro.

Stabilite le regole, ognuno può scegliere cosa fare: c’è chi preferisce il sesso anale, chi il sesso orale, chi vuole sperimentare con entrambi i sessi. Sta dunque ad ognuno capire cosa lo eccita di più, e cosa ha bisogno di fare per raggiungere il piacere, l’importante è non forzarsi e non forzare l’altro, altrimenti si rischia di rovinare l’incontro a tutti!


Abbiamo creato un SITO
per Leggere Le Imago
Poni una Domanda
e Premi il Bottone il
Sito Scegliera' una Risposta a Random
Tra le Carte che Compongono il Mazzo
BUON DIVERTIMENTO
gratis

PER TABLET E PC

LE IMAGO
.

 ANCHE

PER CELLULARE


NON SI SCARICA NIENTE
TUTTO GRATIS


DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA

FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.

.

Comentários

Postagens mais visitadas deste blog

LA CORRIDA

Le feste di COMPLEANNO nel MONDO

CORPI DIPINTI: Vajazzling : Vagine Decorate con gli Swarovski