LA FESTA DEL PAPA'



In Italia, la festa del papà si festeggia ogni anno il 19 Marzo. È una ricorrenza civile diffusa in tutto il mondo che ha origini relativamente recenti: è nata infatti all’inizio del XX secolo come contraltare della festa della mamma, per celebrare la paternità e i padri in generale.

Il giorno speciale dei papà varia nelle diverse zone del globo, ma con un comune denominatore: abbracci, baci, regali e piccoli lavoretti donati con l’affetto speciale che solo i bambini sanno dare.

La festa del papà cade il 19 Marzo perché è associata a San Giuseppe, padre putativo di Gesù, ricordato proprio quel giorno come archetipo della perfetta figura paterna. I Paesi di tradizione cattolica, quindi, seguono questa indicazione mentre negli Stati che risentono maggiormente dell’influenza statunitense bisogna aspettare la terza domenica di Giugno per festeggiare il Father’s Day. Il motivo di questa discordanza è da ricercare nelle origini della festività.

Le tracce  più antiche della celebrazione della festa del papá risalgono al 5 Luglio 1908 a Fairmont, West Virginia, nella chiesa metodista locale. Tuttavia la prima a sollecitarne l’ufficializzazione fu la signora Sonora Smart Dodd che, ispirata da un sermone ascoltato durante la Santa Messa ma ignara della tradizione di Fairmont, organizzò una festa il 19 Giugno 1910 a Spokane, Washington, per celebrare il padre che aveva combattuto nella guerra di secessione americana. Infine, in Danimarca e in Russia questa ricorrenza assume un significato ancora diverso, non religioso né storico, bensì civile. Nel primo caso infatti si celebra anche la Costituzione, nel secondo invece si ha un’estensione del concetto di paternità in quanto vengono onorati i difensori della patria.

In Italia, come in altri Stati di tradizione cattolica, la festa del papà viene festeggiata il giorno di San Giuseppe. Il padre putativo di Gesù, considerato come papà e marito devoto per eccellenza, secondo la tradizione popolare protegge gli orfani, le giovani nubili e i poveri. Per questo in Sicilia si usa invitare a pranzo i mendicanti e i bisognosi allestendo grandi tavole dove persone di diversa estrazione sociale, mangiano gomito a gomito. Questa nobile usanza è conosciuta come “Tavola di San Giuseppe”.

In Emilia Romagna il 19 marzo è la giornata delle cosiddette focherine o fogheracce, particolari fuochi che, in passato, venivano accesi per propiziarsi l’arrivo della tanto agognata primavera.

La festa di San Giuseppe in realtà ha origini antichissime, risalenti ai culti pagani, le cui tracce sono ancora riconoscibili soprattutto nella tradizione agraria.

Il 19 Marzo è la vigilia dell’equinozio di primavera e i contadini bruciano i residui del raccolto accendendo spettacolari falò, esempio calzante di un’usanza antica molto diffusa ancora oggi. La nostra identità di italiani si ritrova anche nella cultura alimentare che ci contraddistingue, così abbiamo a disposizione diverse ricette con cui sbizzarrirci per rendere felici i nostri papà.

Il dolce più famoso nel nord Italia sono le raviole emiliane nel centro troviamo le frittelle e al sud le famose zeppole.

Un’abitudine molto suggestiva è consolidata in Francia, dove i piccoli regalano una rosa rossa ai loro papà e una rosa bianca a quelli che purtroppo non ci sono più, ma sono ancora vivi nel cuore dei figli.

In Inghilterra invece si ha una sorta di ‘San Valentino dei padri’, che vengono celebrati con fiori, dolci e cioccolatini.

Nell’America del sud si accendono diversi falò nelle città e si sfidano i papà a superarli con un salto.

Più fortunati sono i padri di famiglia tedeschi, dove in alcune zone della Germania vengono trasportati su uno o più carri trainati da buoi per le vie delle città.




In Spagna al pari dell’Italia El Dia del Padre, si celebra il 19 marzo, San Giuseppe, e in quel giorno banche e negozi rimangono nella maggior parte dei casi chiusi.

Stesso giorno anche per il Portogallo (19 marzo) dove, al pari dell’Italia, non è giorno festivo.

In Danimarca, la festa del papà è il 5 giugno, lo stesso della Giornata della Costituzione, mentre in Irlanda è la terza domenica di giugno.

In Polonia, la festa del papà è il 23 giugno mentre la Romania festeggia ufficialmente la seconda domenica di maggio con tanto di riconoscimento statale.

In Russia è tradizione festeggiarla il 2 febbraio dove si celebra come la “festa dei difensori della patria”, mettendo in luce soprattutto l’aspetto civile e politico del capo famiglia.

Nel mondo arabo la festa del papà coincide con il primo giorno di primavera, il 21 giugno, e in Pakistan, in particolare è un evento molto sentito, soprattutto da tv e giornali che dedicano interviste e servizi ai padri.

In Cina, pur non essendo una festa ufficiale, viene festeggiata l’8 agosto, mentre per Giappone e Malesia, usanza anglosassone: qui la festa del papà è la terza domenica di giugno.

Continente indiano e Filippine festeggiano i papà entrambi il 3 giugno; in Tailandia i padri si onorano il 5 dicembre giorno del compleanno dell'attuale sovrano Rama IX, considerato “padre della nazione”.

Qui, in particolare, è usanza regalare al proprio padre e al nonno un fiore di Canna, considerato fiore maschile.

In Canada, si celebra la terza domenica di giugno, in perfetto stile anglosassone e, nonostante non sia un giorno festivo, si coglie l’occasione per ritagliarsi del tempo da passare con il proprio padre o in generale con nonni e figure paterne.

In Costa Rica attualmente si festeggia all’anglosassone, ma il partito della Unidad Social Cristiana ha già presentato un disegno di legge per portare la festa al 19 marzo, il giorno di San Giuseppe, in onore del nome della capitale del Paese: San José.

Stessa difficoltà in Argentina, dove è ancora celebrata la terza domenica di giugno, nonostante si tenti di portare la festa del papà al 24 agosto, giorno in cui nacque il primo figlio di José de San Martin, considerato “Padre della Nazione”.

In Nuova Zelanda si festeggia la prima domenica di settembre, così come in Australia. Qui in particolare, nella regione di Victoria si osserva una sentita usanza: in ben 32 comuni i padri, e le figure paterne concorrono ogni anno per vincere il titolo di “Padre della Comunità Locale”.




Abbiamo creato un SITO
per Leggere Le Imago
Poni una Domanda
e Premi il Bottone il
Sito Scegliera' una Risposta a Random
Tra le Carte che Compongono il Mazzo
BUON DIVERTIMENTO
gratis

PER TABLET E PC

LE IMAGO
.

 ANCHE

PER CELLULARE


NON SI SCARICA NIENTE
TUTTO GRATIS


DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA

FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.

.

Comentários

Postagens mais visitadas deste blog

LA CORRIDA

Le feste di COMPLEANNO nel MONDO

CORPI DIPINTI: Vajazzling : Vagine Decorate con gli Swarovski