AMATI OVETTI....



« Un giorno Michele Ferrero, il "re della Nutella", disse ai suoi collaboratori: "Sapete perché ai bambini piacciono tanto le uova di Pasqua? Perché hanno le sorprese dentro... Allora, sapete che cosa dobbiamo fare? Diamogli la Pasqua tutti i giorni". Nacquero così i famosi Ovetti Kinder.»


L'ovetto Kinder Sorpresa è un prodotto alimentare dell'industria dolciaria Ferrero il cui nome deriva dalla forma e somiglianza con un uovo.

L'alimento è formato da un guscio esterno di cioccolato al latte mentre un corrispondente strato interno è costituito da una glassa al latte.

L'idea della produzione di un alimento a forma di uovo nasce nel 1968 assieme ad una linea di prodotti per bambini denominata Kinder Ferrero. Tale linea sfrutta, commercialmente, la sensazione collettiva che si potrebbe definire "il gusto e la sorpresa" insito nelle uova di Pasqua o in altri oggetti che forniscono l'idea di essere "doppiamente utili", riconducendo tale effetto ad un piccolo piacere quotidiano.

All'interno dell'uovo di cioccolato è inserito, per garantire l'igiene dell'alimento, un involucro di plastica a forma di capsula, al cui interno si trova una sorpresa come un piccolo giocattolo, dei colori, ecc. Come per l'uovo di Pasqua la spinta all'acquisto è incentivata dalla presenza all'interno di un oggetto utilizzabile per altri scopi, in questo caso ludico.

Le sorprese sono rappresentate da piccoli e ingegnosi giocattoli di plastica e raramente in altri materiali (legno o lega metallica).

Dal 1991 sono state introdotte le miniature dipinte a mano con tema comune tali da considerarsi in "serie" e per questo essere ricercate e collezionate.



Essendo il volume dell'involucro in plastica di dimensioni ridotte i giocattoli sono spesso smontati ma facilmente assemblabili dai bambini piccoli, anche grazie alla cartina di istruzioni acclusa. Tra questi, ad esempio, modellini di antichi e moderni mezzi di locomozione, buffi animali o personaggi umani e macchinine, sino ai soldatini.

Lo studio per la progettazione dell'ingombro e posizione dei pezzi da inserire nell'involucro (i cui due estremi sono sferici) necessita dell'uso di calcoli di volumetria. La precisione e la cura dei dettagli profusi nella ideazione, produzione e decorazione sono tali che questi oggetti, grazie anche al costo minimo di acquisto, sono diventati nel tempo fonte di collezionismo di massa e le sorprese furono catalogate dagli stessi collezionisti in elenchi non ufficiali; non è mai stato mantenuto infatti un elenco ufficiale delle "sorprese" che si potevano trovare nell'Ovetto Kinder e solo recentemente e sporadicamente sono stati stampati elenchi da parte del produttore.

Inoltre, le prime sorpresine apparse sul mercato e per diversi anni erano prive della sigla identificativa K-aa (dove aa corrisponde all'anno di produzione), una consuetudine iniziata solo alla fine degli anni ottanta con la crescita del fenomeno collezionismo, al fine di permettere una più facile catalogazione a chi fosse interessato.

L'idea della sorpresa contenuta in un involucro a forma di ovetto è stata sfruttata da molte industrie del settore.

Nel 2004 si sono festeggiati i 30 anni della nascita di Kinder Sorpresa (1974-2004). Per l'occasione l'azienda Ferrero ha organizzato una mostra itinerante, che è stata esposta in varie città italiane e all'estero. La mostra comprende un grande numero di collezioni sino al 2004. Attualmente la raccolta è esposta ad Alba.




Gli ovetti Kinder sono vietati negli USA, a causa di una legge che impedisce di introdurre materiale non commestibile all'interno di generi alimentari, che risale al 1938. La sicurezza dei bambini viene spesso citata per giustificare la proibizione.

L'importazione di un Kinder Sorpresa negli Stati Uniti d'America può portare a una multa di 300 dollari e al sequestro e alla distruzione dell'oggetto da parte delle autorità.

Tutta “colpa” della sorpresa contenuta al loro interno che potrebbe essere inavvertitamente ingerita dai bambini, causandone il soffocamento.
Il divieto di commerciare le amatissime uova di cioccolato della Ferrero negli Usa risale in realtà al lontano 1997, quando la Consumer Product Safety Commission, la commissione federale per la sicurezza dei prodotti alimentari, dispose il sequestro di 15mila ovetti.
All’epoca la Ferrero non si oppose al sequestro ricordando che il suo prodotto era già da anni distribuito legalmente in ben 90 paesi, ma solo per i bimbi dai tre anni in su. In Europa la questione è stata risolta incapsulando le sorprese in appositi contenitori a prova di bimbo. Ma per la prudente America l’involucro giallo non preserva i bimbi dal rischio di ingerire il giochino una volta assemblato e lasciato in giro per casa.
La notizia è tornata di attualità in questi giorni di acceso dibattito negli Usa sul possesso delle armi.  Diverse associazioni hanno spesso fatto notare il paradosso tutto americano di vietare le uova di cioccolato perché ritenute universalmente pericolose per i bambini, mentre risulta difficile se non impossibile trovare un consenso unanime per la messa al bando di un oggetto decisamente più pericoloso come le armi d’assalto.

Su tale paradosso gioca una campagna di sensibilizzazione online promossa da Moms demand action, un’importante associazione contro l’uso delle armi. Immaginate di trovarvi di fronte due bambini, uno che impugna un fucile automatico, l’altro un ovetto Kinder. Chi dei due ha in mano un oggetto illegale? La risposta in America è tutt’altro che scontata.







Abbiamo creato un SITO
per Leggere Le Imago
Poni una Domanda
e Premi il Bottone il
Sito Scegliera' una Risposta a Random
Tra le Carte che Compongono il Mazzo
BUON DIVERTIMENTO
gratis

PER TABLET E PC

LE IMAGO
.

 ANCHE

PER CELLULARE


NON SI SCARICA NIENTE
TUTTO GRATIS


DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA

FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.

.

Comentários

Postagens mais visitadas deste blog

La Psicologia Del LATO B

CORPI DIPINTI: Vajazzling : Vagine Decorate con gli Swarovski

Le feste di COMPLEANNO nel MONDO